Mediazione civile in crescita

La mediazione civile obbligatoria ha da poco compiuto un anno. Il Ministero della Giustizia ha presentato lo scorso 10 maggio un rapporto che ha il compito di tracciare uno spaccato della mediazione civile a un anno dalla sua introduzione. Il documento evidenza diversi fattori che consentono di capire come si stia evolvendo questa fattispecie giuridica per la risoluzione delle controversie. Nel documento sono elencate le materie e i flussi dei procedimenti avviati: le due materie perlei quali la mediazione è divenuta obbligatoria a partire dal 21/03/2012 (condominio e risarcimento danni da circolazione veicoli e natanti), hanno avuto una grande crescita di casi: rispettivamente da 94 a 363 (+286%) per le questioni legate al condominio e da 115 a 856 (+644%) per la circolazione. Dai dati raccolti traspare poi sia come la mediazione venga utilizzata soprattutto per risolvere questioni legate ai diritti reali (19,6% sul totale) sia l’indicazione della durata delle procedure: la durata di un procedimento in Cognizione Ordinaria (Tribunali) risulta essere di circa 1.000 giorni, mentre con la mediazione i tempi si accorciano sino a 75 giorni (accordo non raggiunto) e a 61 giorni quando la controversia si risolve con un accordo.

Di seguito è possibile scaricare il documento completo del Ministero della Giustizia.

Mediazione civile_Ministero della Giustizia